Welcome

About

Stella Chiweshe

Events

Images

Music and Videos

Join

Links

Part 1 WELCOME Chivanhu Trust- Seguendo le impronte dei nostri antenati Stones talking- Pietre parlanti Che razza di creature siete voi, esseri umani? Camminate e vi sedete su di noi, senza chiedere scusa; pensate forse che noi siamo senza vita? Noi siamo vive e abbiamo sentimenti proprio come voi umani, dite ai vostri simili di scusarsi prima di calpestarci o sedersi su di noi!” Part 2 INTRODUCTION: CHIVANHU TRUST Scopo dell’associazione è la promozione di attivita’ culturali per mezzo della musica con Mbira, allo scopo di divulgare uno stile di vita etico ed improntato sulla spiritualita’ e sul rispetto dell’ambiente. Introduzione La parola “Chivanhu” deriva da “Hunhu”, termine che si trova in molte lingue dell’Africa Orientale, Centrale e del Sud. “Hunhu”, o il sinonimo “Ubuntu” indicano una visione filisofico-spirituale del mondo originata in Africa, che sottolinea l’interconnessione e l’inevitabile interdipendenza degli esseri umani tra loro e con la natura. Si tratta di una collaborazione tra esseri viventi e mondo spirituale, che in molte dottrine filosofiche o spirituali dello Zimbabwe sono visti come un’unica entita’, complementari l’uno all’altro, e non come due livelli separati tra loro. Con questa idea di base, Chivanhu Trust si dedica al recupero delle tradizioni sacre dello Zimbabwe e dell’Africa in generale, attraverso l’educazione, la collaborazione e scambio tra diverse comunita’, la danza, la musica degli strumenti locali Mbira e Ngoma. Chivanhu Trust si impegna anche nella comprensione, sviluppo e coscienza di un modo di vivere e relazionarsi multi-culturale, al di la’ di ogni credo religioso, convinzioni spirituali, genere, sesso ed eta’. Chivanhu Trust cerca di incoraggiare e ristabilire la nostra relazione sacra con la natura, instaurando una nuova comprensione tra noi e la Madre Terra. Abbiamo la convinzione che attraverso la musica degli Mbira e Ngoma, strumenti tipici africani, durante le cerimonie si sviluppera’ energia positiva che, in modo naturale, aprirà i cuori delle persone permettendo uno scambio profondo al di là delle differenze culturali e razziali. Ambuya Stella Chiweshe decise di dar vita a questo progetto su ispirazione dei suoi avi. Ambuya Stella Chiweshe è un’artista affermata che si ispira agli antenati dello Zimbabwe. Da essi ha imparato a curare in modo naturale, l’arte di intrattenere un pubblico e unire le persone attraverso la musica. Mission 1. La conservazione, diffusione di valori culturali e musica tradizionale (in particolare la Mbira) nello Zimbabwe e in tutto il mondo. Questo diverrà possibile grazie alla condivisione di diverse culture attraverso workshops, festival, conferenze, lezioni, a cui sia abitanti del luogo che ospiti internazionali potranno partecipare. 2. Ogni altra attività che supporti e sia correlata agli obiettivi espressi al punto 1. Obiettivi-chiave · Costruzione e direzione di un centro con facilities adeguate che renda possibile lo svolgimento delle attivita’ descritte. · L’incontro tra musicisti provenienti dallo Zimbabwe stesso e da varie parti del mondo. · Creare l’opportunità di imparare gli uni dagli altri, sia la musica tradizionale, sia i valori e la cultura locale. Organizzare performances e spettacoli. · Creare le condizioni che permettano ad operatori del settore (culturale, musicale, etc.) di incontrarsi, scambiare esperienze e cooperare, eventualmente sviluppando attività aggiuntive all’interno della Trust stessa. · In particolare, si mira al coinvolgimento delle donne in queste attività, alla loro partecipazione attiva anche, se possibile, nel management dell’associazione e organizzazione di eventi. · Assicurare che siano disponibili risorse adeguate alla messa in pratica degli obiettivi descritti. Glossario dei termini Ambuya Stella Chiweshe: Responsabile del progetto Chivanhu Trust. E’ famosa in tutto il mondo per la sua musica con Mbira, direttore artistico, coreografa, insegnante di musica, cantante, attrice, fitoterapista e bisnonna. Chivanhu: Ha due significati: 1- Indica a volte il linguaggio parlato dalla popolazione Shona dello Zimbabwe-Cishona, oppure 2- le abitudini di vita quotidiana della popolazione Shona dello Zimbabwe, a cui l’intero progetto Chivanhu Trust si ispira. Hunhu: Cultura/attitudini del popolo Shona dello Zimbabwe. Mbira: Strumento musicale costituito da un supporto di legno a cui sono applicati tasti di metallo, a volte collegato ad una cassa di risonanza, o “Deze”. Ngoma: Termine KiSwahili che significa “tamburo”, è uno strumento musicale suonato in tutta l’Africa. Ubuntu: Termine che indica i valori etici dei popoli di origine sudafricana. Part 3 Stella Chiweshe Chi è Stella Chiweshe Sua Maestà-la regina dello Zimbabwe e della Mbira- come viene spesso chiamata Stella Rambisai Chiweshe, è stata la prima artista donna a guadagnare prestigio ed essere riconosciuta come musicista tradizionale in Africa, in quanto la Mbira (o pianoforte a pollice) è sempre stata monopolio degli uomini. La Mbira è considerata lo strumento principale della musica dello Zimbabwe e consiste di 22 o 28 tasti metallici montati su di una struttura portante di legno, il tutto collocato all’interno di una cassa di risonanza (o deze). I tasti vengono suonati pizzicandoli con il pollice verso il basso o con l’indice verso l’alto. Stella è una delle poche musiciste divenute famose originarie dello Zimbabwe o Sudafrica, e lavora da piu’ di 35 anni come suonatrice tradizionale di Mbira. Viene anche chiamata con l’appellativo di “Ambuya Chinyakare”, letteralmente la “nonna della musica tradizionale”. E’ anche un personaggio importante e rispettato del music business, organizza performances per diverse band a festival, nei teatri, nelle chiese e nei locali. E’ stata un esempio per le artiste e musiciste in Zimbabwe. E’ una professionista dell’intrattenimento a livello internazionale, in Zimbabwe incise piu’ di 20 singoli musicali, brani suonati con la Mbira, di cui il suo primo lavoro, Kasawha, è andato a ruba nel 1975. Dopo l’indipendenza, fu invitata a entrare a far parte della Compagnia di danza Nazionale dello Zimbabwe, a cui si uni’ nel ruolo di solista principale, ma anche come attrice e ballerina. I suoi spettacoli saranno ricordati per sempre. Fu riconosciuta come una delle piu’ originali artiste contemporanee della scena africana, in quanto utilizzo’ la sua musica per rappresentare la profondita’ e la forza della musica spirituale tradizionale nel suo paese d’origine e all’estero. La sua esperienza servi’ a diffondere la conoscenza della Mbira nei paesi occidentali, viaggio’ in tutto il mondo senza mai perdere la connessione con le sue radici in Zimbabwe. E’ in grado di creare groove coinvolgenti e appassionanti pezzi ballabili sullo sfondo di ritmi Mbira. La fusione tra la musica di Stella Chiweshe con chitarre contemporanee, non ha solo fatto di lei un’artista riconosciuta a livello mondiale, ma anche l’Ambasciatrice della cultura dello Zimbabwe. Oltre al suo merito nel combinare la Mbira con la Marimba nella musica moderna dello Zimbabwe, dal 1983 effettua regolarmente tour in Europa e ha realizzato sette album che furono successi a livello internazionale ( Ndizvozvo Ambuya, 1987 – Chisi, 1989 – Kumusha, 1991, Shungu, 1994, Talking Mbira 2003 and Double Check 2006). Il singolo Kumusha vinse nel 1993 un Billboard Music Award nella categoria Adult/ Alternative/ World Music Album of the year. Nel 2003 I suoi connazionali la premiarono con un “Masters Degree in Arts” all’ Università dello Zimbabwe. Nel 2005, in occasione del “The Zimbabwe Music Silver Jubilee Awards (ZIMA)” vinse in due categorie, “migliore suonatrice di Mbira” e “migliore contributo all’industria discografica da parte di un’artista donna”. Nel 2006 vinse il ‘The National Arts Council Merits Award(NAMA). Stella Chiweshe inizio’ poi le sue performance come solista alle cerimonie e sul palco in Zimbabwe, la sua terra d’origine, ma anche Mozambico, Congo, Zanzibar, Germania, Svizzera, Olanda, Belgio, Lussemburgo, Italia, Danimarca, Svezia, Finlandia, Norvegia, Bulgaria, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovenia, Serbia, India, Cina, Nord Corea, Inghilterra, Irlanda, Orkney Islands, Francia, Turchia, Grecia, Austria, Nuova Zelanda, Australia, Nord America, Canada, Canarie, and Croazia, per nominarne alcuni. Parte 4-EVENTI (Racconta l’artista:) Nel Dicembre del 2011 era estate in Zimbabwe, il cielo blu, senza neanche una nuvola; il tempo non cambio’ per circa due settimane, le coltivazioni stavano soffrendo, soprattutto il frumento. Eravamo nell’ovest del Mashonaland, nella scuola elementare Pickstone, appena costruita, e ci preparavamo per la riunione della Chivanhu Trust che doveva durare 3 giorni e 3 notti; sette di noi erano all’interno della struttura e stavano ultimando i preparativi in vista dell’arrivo degli altri. L’idea era preparare una birra tradizionale del nostro paese (processo che necessita di 7 giorni), da offrire ai nostri antenati. Quando la birra è in fase di preparazione è un must che le tutte le persone coinvolte siano felici, in pace e non litighino tra loro. La birra deve essere preparata da donne dell’età di almeno 60 anni, ma l’anziana signora che avrebbe dovuto esserne responsabile non era potuta venire perche’ la sorella maggiore era stata ricoverata in ospedale. Cosi’, la birra fu preparata invece da una delle 18 suonatrici di Mbira, una medium, che canalizzava lo spirito di un’anziana signora che era vissuta nel 15esimo secolo. I sogni ci guidavano nella procedura. Ci venne detto che, prima di presentare la birra ai nostri antenati, avremmo dovuto onorare gli avi che vivevano in quella regione, per accattivarci la loro simpatia e spingerli ad unirsi a noi. Capimmo allora l’importanza di rendere omaggio sempre, dovunque ci troviamo, alle persone hanno vissuto prima di noi in quel luogo, a chi poso’ il capo in quei luoghi, a chi uso’ lo stesso forno in cui noi cuciniamo, a chi cammino’ sullo stesso suolo. La Terra ha milioni di anni, cosi’ dobbiamo rendere conto agli spiriti dei nostri predecessori di cio’ che stiamo facendo. Era la nostra prima cerimonia e chiedemmo al capo Ngezi della regione di esternare le nostre intenzioni a quegli spiriti e offrire loro birra tradizionale, cosi’ come drink analcolici tradizionali a quelli che non gradivano l’alcool. Non appena lo facemmo, piovve per due giorni, un segno che ci fece capire che gli spiriti ci stavano accettando. Gli abitanti di quella regione ne furono felici e ci ringraziarono per quel gesto a cui loro non avevano mai pensato. Avevamo progettato di riunire 45 suonatori di Mbira, ma alla fine eravamo solo in 18, a causa della scarsità di fondi. Il nostro scopo è promuovere le nostre antiche tradizioni e la musica della Mbira. In ogni paese c’è una tradizione musicale, regole comportamentali e abitudini, e leggi di natura che devono essere rispettate. Ci sono anche luoghi sacri in cui la nostra gente onora gli avi; purtroppo molte delle nostre tradizioni sono andate perdute. Questo provoca un certo degrado nelle nostre vite, di cui a volte è difficile identificare la causa. I nostri antenati ci avvisano prima che si verifichi una calamità, ci dicono anche di cosa abbiamo bisogno per prevenirla, ma le persone non li ascoltano piu’, e non riescono ad evitarlo. Le persone si rivolgono poi a Dio, invocandolo, perche’ le loro menti sono abituate a rivolgersi solo a Lui. Si’, anch’io un giorno feci la stessa cosa, scrissi la mia preghiera personale al Creatore, e poi riflettei sul fatto che tutte le nostre preghiere non sono state scritte da Lui, ma da esseri umani come me. E, dopo 3 giorni di preghiera, Egli mi rispose in sogno. Disse: “Quello che hai scritto è molto bello, ma ora scrivine un’altra per i tuoi predecessori, e recitala prima di questa che hai scritto per Me”. Mi svegliai e scrissi una preghiera per i miei antenati, ringraziandoli per essermi stati vicino, per avermi guidato, etc. Percio’ affermo con certezza che Dio esiste, e anche gli spiriti dei nostri avi, e prego cosi’ come il mio Creatore mi insegno’. Questo è quello che facciamo all’interno della Chivahnu Trust, per questo tutte le persone di qualsiasi credo e religione sono le benvenute. Lo scopo è principalmente prenderci cura delle nostre radici, qualunque esse siano. Quest anno 2012 ci riuniremo ancora a Dicembre. Se sei interessato ad unirti a noi, o a diventare un membro dell’associazione, contattaci al seguente indirizzo: chivanhutrust: tipire@yahoo.co.uk
Powered by Blogger.